Hotel Igea Marina

Entroterra

Entroterra

La Riviera Romagnola non è solo mare, ma è soprattutto storia e tradizione. Riscoprite la nostra terra sotto il punto di vista culturale, storico e artistico ne rimarrete sorprendentemente stupiti.

Potrete rivivere l'antica storia dei romani, tuffarvi nel fascino dei borghi medioevali, attraverso il Rinascimento fino a giungere all'arte contemporanea grazie alle periodiche e importanti mostre del circondario di Rimini.

(Clicca sulle località per scoprire la loro storia)
· RIMINI
Le radici della cultura storica e artistica di Rimini nascono nell'età dei romani. Molti sono i resti a testimoniarlo: l'arco d'Augusto, il ponte di Tiberio e la Domus del Chirurgo.

ARCO D'AUGUSTO
ARCO D'AUGUSTO
ARCO D'AUGUSTO
È il più antico arco romano nell'Italia Settentrionale. Fu la porta d'accesso alla città di Rimini per tutti coloro che provenivano dalla via Flaminia che collega Roma a Rimini.
Fu innalzata nel 27 a.C. In onore del primo imperatore romano: Ottaviano Augusto, come riporta l'iscrizione sopra l'arcata. Era l'unico ingresso in quanto la città era completamente racchiusa da mura rimaste intatte nel corso dei secoli fino agli anni '30 quando furono demolite in seguito ai nuovi piani urbanistici. La magnificenza dell'Impero di Augusto è celebrata dalle ricche decorazioni con significati politici e bellici, ma non solo probabilmente in passato anche da statue distrutte forse da terremoti.
PONTE DI TIBERIO
PONTE DI TIBERIO
PONTE DI TIBERIO
Rimini fu crocevia dei Romani, termina qui infatti la via Flaminia. Abilissimi architetti, i romani costruirono un magnifico ponte tuttora percorribile in auto.
Attraversando il fiume Marecchia, l'antico Ariminus intorno al quale si sviluppò il primo insediamento della città, dipartono le vie consolari: Via Emilia e Via Popilia dirette entrambe verso il nord.
Le iscrizioni sui parapetti interni ricordano che il ponte fu voluto da Augusto, che iniziò i lavori terminati poi nel 27 d.C.da successivo imperatore Tiberio. Le cinque arcate poggiano su massicci piloni in pietra impostati obliquamente rispetto all'asse del ponte, in modo tale assecondare la vita del fiume; ha resistito infatti alle correnti, alle piene, alle arsure e perfino a terremoti e episodi bellici.
LA DOMUS DEL CHIRURGO
LA DOMUS DEL CHIRURGO
LA DOMUS DEL CHIRURGO
Ultima nella sua scoperta archeologica, che risale alla fine degli anni '80. La Domus romana risale alla seconda metà del II secolo d.C.. In pieno centro, si può visitare quest'antichissima residenza destinata sia ad uso privato che professionale. Ricchissima di mosaici e di affreschi la Domus del Chirurgo fu così denominata a causa del corredo chirurgico e dai diversi mortai, utilizzati per la preparazione di farmaci, rinvenuti nella stanza di Orfeo. La Domus fu distrutta da un incendio nella seconda metà del III secolo d.C.con l'incalzare delle prime orde barbariche. Sorsero sulle rovine diverse altre dimore seppellendo così un tesoro di incredibile bellezza.
IL TEMPIO MALATESTIANO
IL TEMPIO MALATESTIANO
IL TEMPIO MALATESTIANO
La grande magnificenza di Rimini ebbe il suo massimo apice nel Medioevo con una delle signorie più importanti della storia: i Malatesta. Molti sono i gioielli architettonici lasciaati da questa grande famiglia, tra i quali il Tempio Malatestiano e il Castel Sigismondo. Questa chiesa fu eretta attorno alla metà del quindicesimo secolo. Leon Battisti Alberti fu un architetto geniale nel tradurre in questo tempio i più nobili canoni del classicismo. Sigismondo Pandolfo Malatesta commissionando a diversi artisti la costruzione di questo tempio voleva celebrare la memoria della sua famiglia. La semplcicità neoclassica della facciata si contrappone con la ricchezza e lo sfarzo delle opere artistiche al suo interno: dipinti, affreschi, bassorilievi e decorazioni marmore tutte volute da un committente attento all'arte e con una forte personalità che volle far trasparire dalle pareti del tempio.
Il Testo Malatestiano vanta al suo interno opere di Piero della Francesca, Matteo dei Pasti, Agostino di Duccio e anche una grande tela del Vasari.
IL CASTEL SIGISMONDO
IL CASTEL SIGISMONDO
IL CASTEL SIGISMONDO
Quindici anni di lavoro per costruire, sulle vecchie case di famiglia, una struttura che dominava la città grazie anche alle sue sei torri oggi mozzate. Era una struttura fortificata alla moderna ossia capace di resistere a colpi di arma da fuoco. Interessante il fatto che nessuna delle torri difensive, armate di cannoni di bronzo, è rivolta verso l'esterno della città ma tutte verso l'interno, ciò ci fa dedurre che spesso la famiglia si fosse dovuta difendere da rivolte cittadine.
Nel 1821 fu adibita a caserma dei Carabinieri e nel 1826 vennero demolite le mura esterne e colmato il fossato. Oggi ospita importanti mostre.
RIMINI LA CITTA' DI FEDERICO FELLINI
FEDERICO FELLINI
FEDERICO FELLINI
È considerato universalmente uno dei massimi esponenti della storia del cinema mondiale. Nato a Rimini, deve molto alla sua città che fu da lui celebrata dal famoso film “Amarcord”.
La Fondazione Fellini, voluta dalla sua famiglia dopo la sua morte, espone oggi molti dei sui disegni, costumi, elementi scenografici e fotografici. È in progetto anche di utilizzare risorse mulimediali per far rivivere l'esperienza artistica di Fellini. Moltissimi sono i turisti che visitano non solo la sua Fondazione ma anche la sua famosa tomba nel cimitero di Rimini.
· SANTARCANGELO DI ROMAGNA
SANTARCANGELO DI ROMAGNA
SANTARCANGELO DI ROMAGNA
Piccola e suggestiva rocca è la città natale di diversi artisti tra cui il famoso scenografo e poeta Tonino Guerra dista solamente 12 kilometri da Bellaria Igea Marina. Cittadina dal cuore nobile e popolare salvaguarda ancora la tradizione del passato. Sembra ancora un angolo di terra non contaminata dalla modernità dove le tradizioni persistono, camminando lungo le sue vie sentirete parlare ancora il dialetto e godere del sorriso di aziani che, soprattutto durante l'estate, si ritrovano a chiacchierare per strada. Dominata dalla torre del Capannone, questa cittadina di snoda lungo articolate vie in salita ricche di trattori, ristorantini ed enoteche; in particolare la Sangiovesa famosa per essere stata frequentata da Fellini ed quest'anno ha ricevuto il premio “TRE GAMBERI 2010” dalla Guida Gambero Rosso. Cornice e scenario di diverse sagre e Festival come ad esempio il Festival internazionale del teatro in piazza che quest'anno compie il suo quarantesimo compleanno o anche laFiera di San Martino che rappresenta oggi il più importante avvenimento folcloristico della Romagna.
Questa sagra è chiamata anche “Fiera dei Becchi” (cornuti) in quanto durante i giorni della festa sotto l'arco pendono un paio di corna di toro, e chi passando lì sotto le fa dondolare entra nella schiera dei “Becchi”. A livello naturalistico il Colle di Santarcangelo di Romagna vanta la presenza di 150 grotte scabate nell'arenaria e nell'argilla. La discussione sull'origine di queste grotte è ancora aperta, si ipotizza siano state realizzate come depositi o cantine, hanno comunque mantenuto nel tempo un fascino suggestivo.
· SAN MARINO
SAN MARINO
SAN MARINO
Borgo che domina tutta la Romagna. La storia narra che San Marino nasce il 3 Settembre del 301 d.C.quanto Santo Marino, un taglia pietra della Damlazia in fuga dalle persecuzioni dell'Imperatore romano Diocleziano contro i cristiani, si stabilì sul Monte Titano e creò una piccola comunità cristiana basata sul motto della libertà sia dalle leggi dell'Imperatore e dalla volontà del Papa. Le vicissetudini che travolsero San Marino furono molte ma è sempre riuscito a mantenere una tradizionale indipendenza e libertà tanto più che oggi vanta il fatto di essere il più piccolo e antico Stato Sovrano del Mondo. A soli 24 Km dal mare la Rocca alta 750 metri è una terrazza splendida dalla quale osservare la Costa Romagnola. Moltissimi i turisti, che scelgono la Romagna come meta delle loro vacanze, affollano ogni anno anche e vie di San Marino soprattutto per fare shopping immersi in un'atmosfera del tutto medievali.
· GRADARA
GRADARA
GRADARA
Gradara dista solamente 40 kilomentri da Bellaria e Igea Marina e vanta l'architettura medievale meglio conservata in Italia. La leggenda narra che la tragedia d'amore di Paolo e Francesca narrata da Dante abbia avuto luogo proprio qui. Il fascino racchiuso dalle sue imponenti mura ci fa ritornare nel profondo Medioevo, grazie anche a numerosi eventi che riportano in vita le danze e gli usi del popolo medioevale.
· SAN LEO
SAN LEO
SAN LEO
San Leone, fuggendo dalle persecuzioni ai cristiani, fondò questa comunità, così come Santo Marino fondò San Marino. Costruì innanzitutto una piccola cella per dedicarsi a Dio ed iniziò poi a radunare cristiani per professare loro il Vangelo. Il Medioevo vide lo splendore di questo borgo e della famiglia che prosperò a San Leo: i Montefeltro. Il borgo, che è raggiungibile da Igea Marina con un'oretta di macchina, affascinò in passato anche San Francesco e perfino Dante Alighieri, ma con Caliostro l'itinerario su questa rocca si fa ancora più misterioso e magico. Tutti i turisti potranno visitare infatti le segrete e le prigioni del castelo dove l'alchimista, il mago, l'incredibile conte di Caliostro passò il resto della sua esistenza dopo essere stato dichiarato eretico dalla Chiesa.
· URBINO
URBINO
URBINO
A circa 70 kilometri da Bellaria Igea Marina, Urbino è una magnifica città del Rinascimento italiano tanto più che è stata considerata dall'Unesco “Patrimonio dell'umanità” grazie al suo Palazzo Ducale, scrignio di moltissime opere d'arte di valore inestimabile. Paese nativo del famoso Raffaello, Urbino conserva molte delle sue opere ma non solo, anche la vori di Piero della Francesca e del Giambellino.
Questa città infine fu di ispirazione anche per il poeta Romagnolo Giovanni Pascoli e anche set cinematografico di un film di Toto'.
· TAVULLIA
TAVULLIA
TAVULLIA
Piccolo paese di origine Medioevale sarebbe rimasto sconosciuto a tutti se non fosse il paese natale del fenomeno del Motociclismo Valentino Rossi. Oggi chiunque appassionato alle moto conosce questo paese agricolo che dista poco dalla Riviera Romagnola. Spesso sul grande schermo televisivo la piazza del paese ad ogni gara del Campionato di Moto gp raduna abitanti e turisti che assistono sul grande proiettore le gesta del padrone di casa Valentino. Sorge qui il suo Fanclub che conta migliaia di tesserati
· TORRIANA E MONTEBELLO
TORRIANA E MONTEBELLO
TORRIANA E MONTEBELLO
Molti turisti di Bellaria Igea Marina visitano ogni anno questi due borghi Malatestiani. Torriana che fu denominata nell'antichità “scorticata” per l'aspetto aspro dello spuntone di roccia sulla quale sorge il borgo, oggi è ricco di verde e di abitazioni costruite sul primo tratto dello scoglio roccioso.
Suggestivi sono i panorami che fanno da cornice a numerosi monumenti e palazzi storici che arricchiscono il paese. Montebello si raggiunge da Torriana attraverso una strada asfaltata lungo il crinale che unisce le due rocche. Il Castello di Montebello affascina mostissimo grazie alla sua famosa leggenda di Azzurra. La storia, che tramandata oralmente di anno in anno si è arricchita di particolari intriganti e particolari, ha come prostagonista Guendalina figlia del feudatario di Montebello. Nata albina, i genitori temendo questa sua diversità, fecero di tutto per tenerla nascosta segregandola nel castello e tentando perfino di tingerle i capelli. La sua chima bianca candida non prese il colore della tinta, ma aquistò un ancora più insolito riflesso azzurrino, per questo fu poi nominata Azzurrina.
Il 21 Giugno del 1375 la bambina scomparve nel nevaio della fortezza e non venne più ritrovata.Il fantasma di Azzurrina sembra abbia però continuato a vivere in questo castello, molte sono le cose che lo fanno pensare, alcune orme sul soffitto ma soprattutto ogni 5 anni il 21 Giugno si sentono degli strani suoni simili ad un pianto o ad una risata. Ai visitatori del castello vengono riproposte queste registrazioni, con reazioni molto diverse, a qualcuno è parso di distinguere perfino alcune parole. Adesso tocca a voi andarci e lasciarvi trasportare dal fascino della leggenda.
· FRASASSI
FRASASSI
FRASASSI
Partendo da Bellaria Igea Marina con un'ora di strada immersa nella natura, Frasassi è diventato famoso per le sue grotte che rappresenta oggi uno dei più spettacolari complessi carsici del mondo, furono scoperte solamente nel 1971 da un gruppo di spelleologi che, nel buoio più assoluto, facendo cascare un sasso aspettarono l'eco trattenendo il sospiro per un tempo che a loro parve lunghissimo. L'emozione vi travolgerà alla visita di un mondo capovolto, nascosto e bellissimo creato in migliaia di anni dal continuo gocciolare d'acqua filtrata dalle pareti della montagna. La temperatura resta costante in tutto l'arco dell'anno. Un vero e proprio viaggio all'intero della terra alla scoperta dell'opera meravigliosa della natura immersi in un irrealesilenzio rotto solamente dallo stillicidio delle gocce d'acqua che rende il complesso vivo e in continua evoluzione.
· RAVENNA
RAVENNA
RAVENNA
Visitando Ravenna scoprirete quanti meravigliosi tesori nasconde questa città che fu tre volte capitale: dell'Ipero romano dell'Occidente, di Teodorico re degli Ostrogoti e dell'Impero Bizzantino in Europa.
La più famosa opera artistica e architettonica di questa città è sicuramente la Basilica di San Vitale, costruita durante la dominazione bizzantina rappresenta la massima espressione dell'arte dei Bizzantini in Italia. Diversa da tutte le altre chiese grazie alla caratteristica pianta ortogonale che ricorda molto la Basilica di Costantinopoli. Potrete ammirare un sapiente mix di affreschi e mosaici di rara bellezza. Lo sfarzo delle sue decorazioni, colorate d'oro, crea uno sfavillio tale da annullare il peso di una struttura di dimensioniquasi soprannaturali. È la città che vanta inoltre di ospitare, all'interno del Convento di San Francesco, la tomba di Dante Alighieri, il sommo poeta italiano del Medioevo. Per raggiungere questa città da Bellaria e Igea Marina basteranno 40 minuti d'auto.



Richiedi informazioni
Tripadvisor
Hotel Marcus, Lungomare Pinzon, 242
47814 - Bellaria Igea Marina - Rimini, Riviera Adriatica di Romagna,
Tel: +39.0541.331037 Fax: +39.0541.330902 - P.iva 03411420403
WhatsApp +39 338 4426613
realizzazione siti internet rimini